An orange circle and a purple circle represent connectivity.

La costruzione di un impero tra l’ascesa e la caduta del trasporto pubblico in Brasile. Omicidi, frode, moto velocissime e immersioni al largo delle isole della costa.

Vuoi saperne di più?

La storia di Érico Moraes sembra quasi il copione di un film d’azione. E il film sarebbe proprio il tipo di film che il cofondatore e presidente di Empresa 1 andrebbe a vedere mangiando popcorn.

“Come dice mia moglie, ‘hai bisogno di azione, di avventura, devi avere qualcosa da fare'”, dice Érico.

Le sfide della gestione della sua attività lo hanno certamente tenuto in movimento per più di 20 anni, in un settore caratterizzato da un continuo cambiamento.

Empresa 1 ha un passato segnato dalla creazione di nuove soluzioni per le aziende di trasporto del Brasile e dell’America Latina. Érico e il suo team hanno introdotto il primo sistema di biglietteria elettronica nella città di Salto, San Paolo, nel 1997, e hanno lanciato il pagamento automatico con carta nel sistema di trasporto di massa brasiliano nel 2016.

L’azienda è stata anche la prima a sviluppare una tecnologia di riconoscimento facciale, che ora individua anche i passeggeri che indossano maschere, per combattere le frodi e contribuire a rendere i servizi di trasporto convenienti e sicuri sia per i passeggeri che per gli operatori. E la sua soluzione automatizzata cashless usata in Guatemala, dove i malviventi prendono di mira gli autobus e le loro casse, è stata trasformativa.”Il tasso di omicidi per gli autisti di quegli autobus è sceso a zero”, racconta. “L’uso intelligente della tecnologia può migliorare i trasporti e la qualità della vita in generale”.

Érico non si è messo in testa da subito che voleva essere il frontman, il CEO dell’azienda, vincere premi IT internazionali per le soluzioni standard di Empresa 1. Anzi, da ingegnere elettronico con una laurea magistrale in automazione, preferisce il lavoro manuale nel design e sviluppo del prodotto.

“Mi è sempre piaciuto progettare e sviluppare hardware. Mi è sempre piaciuto lavorare su progetti diversi, con microprocessori e simili per il settore in generale”, dice. “Sono stato un imprenditore per quasi tutta la mia vita. Chiudevo un’azienda e ne aprivo un’altra.”

Come imprenditore seriale, Érico ha affrontato molti nuovi concetti di business, prima producendo attrezzature per il settore medico, e poi lavorando con partner commerciale su progetti di automazione e robotica per General Motors in Brasile.

“Eravamo richiestissimi per nuovi progetti. Costruivo un prototipo e il settore subito lo introduceva sul mercato”, dice.

“Queste sono le cose che mi fanno andare avanti: fare cose che nessuno ha mai fatto”.

I suoi primi successi hanno attirato l’attenzione di una multinazionale francese specializzata in automazione. Nel 1993, l’azienda chiese a Érico di ideare un sistema di smartcard per il trasporto urbano in Brasile. Si trattava di qualcosa di completamente rivoluzionario: non era mai stato fatto niente di simile nel paese.

“Questa automazione ha rivoluzionato il mercato. Ha ridotto moltissimo i casi di frode e ha davvero migliorato il business per i proprietari di autobus che prima gestivano autonomamente il processo”, dice Érico.

La filiale brasiliana della multinazionale francese volle poi collaborare con Érico e il suo team per produrre questi dispositivi, ed è così che Érico fondò Empresa 1, che in portoghese significa Azienda 1, per produrre e vendere il prodotto.

“In 10 mesi siamo arrivati a un volume sostanziale, con diverse attrezzature che operavano in diverse città. In totale, avevamo 300 attrezzature”, dice.

Empresa 1 ha portato la tecnologia della smartcard al livello successivo, sviluppando ricariche incorporate per ricaricare il pagamento dei pass di transito. Questo è stato un passo avanti in un settore storicamente irto di problemi come le frodi sui biglietti e gli operatori che si trovavano a dover gestire il flusso di cassa.

Ben presto le città di tutto il paese bussarono alla sua porta per implementare i suoi sistemi. Come molte start-up, tuttavia, non era in grado di scalare per soddisfare la domanda e aveva bisogno di ulteriori investimenti finanziari. Finì per vendere una grossa quota dell’azienda a una famiglia con esperienza nel trasporto di autobus.

Con l’iniezione di capitale, Érico è passato al lato commerciale del business, facendo crescere Empresa 1 diventando un marchio altamente riconosciuto e leader nella biglietteria automatizzata in Brasile.

Quindi, cosa fa un inventore, un imprenditore e un devoto padre di famiglia per rilassarsi?

Un giro sulle sue moto d’epoca o vacanze sul mare.

“Mi piace andare in spiagge calme, non affollate, dove posso immergermi e vedere i pesci colorati. Mi tuffo e mi dimentico di tutto il resto.”

Un tonico necessario per una mente sempre accesa, alla ricerca della prossima grande sfida!


Continua a esplorare